NOTA! Questo sito utilizza i cookie

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Produzione e Ricerca

Il Progetto Opera VivaAntigone del Conservatorio di Udine vince il premio speciale “Abbiati” dell’Associazione Critici Italiani

Portato in scena nel maggio 2016 da centoventi studenti nell’ambito del Progetto Opera del Conservatorio “Tomadini” di Udine e dalla sezione convenzionata dell’Istituto Comprensivo 2 - Scuola Secondaria “P. Valussi” di Udine, VivAntigone, Opera musicale in sette scene, si è aggiudicata, per la seconda volta nella lunga storia del progetto didattico udinese, il premio speciale “Abbiati” per la scuola voluto dall’Associazione Critici Italiani. Da anni prestigioso riconoscimento nell’ambito della produzione musicale italiana, il Premio speciale “Abbiati” è stato esteso da una decina d’anni alle numerose realtà dedite alla produzione e alla ricerca negli ambiti scolastici di ogni ordine e grado. La commissione del Premio “Abbiati” di quest’anno era presieduta dal prof. Angelo Foletto, decano dei critici musicali italiani, e dall’on. Luigi Berlinguer, che hanno voluto riconoscere in VivAntigone l’originalità di riscrittura e ricalco della tragedia greca e la forza delle sue tematiche, attualizzate in alcune figure carismatiche di donne dei nostri tempi impegnate nella difesa dei diritti civili in diverse parti del mondo. La premiazione di VivAntigone, musiche di Virginio Zoccatelli e Andrea Chini, regia e coreografia di Elisabetta Spagnol, avverrà a Fiesole domani, 21 giugno alla presenza dell’on. Luigi Berlinguer, con un concerto dell’Orchestra Giovanile della Scuola di Fiesole.